La strada che percorrerà Instant Developer Foundation nel futuro è chiara. 

E la roadmap evolutiva della nostra piattaforma di sviluppo applicazioni la rende evidente.

Instant Developer Foundation è sul mercato da più di 20 anni. Una longevità fuori dal comune per gli strumenti di sviluppo.

E ancora più caratteristico è il fatto che Foundation continua ad essere sempre allo stato dell’arte e attualmente permette di aggredire l'ambito di mercato per il quale è più adatto: lo sviluppo di gestionali. 

Noi vogliamo che continui ad essere il compagno di viaggio giusto per percorrere le nuove strade e da circa un anno abbiamo cominciato a riflettere sul modo più adatto per mantenerlo giovane.

La risposta è arrivata sia raccogliendo i segnali che provengono da chi usa quotidianamente i nostri prodotti, sia analizzando i risultati del nostro costante monitoraggio del mercato.

I motivi del viaggio

Il piano strategico per lo sviluppo di Instant Developer Foundation è basato sulle ragioni di quella risposta.

La prima è che i nostri clienti sviluppano con Foundation progetti importanti che devono durare nel tempo

A questo si aggiunge la crescita costante della user base

Considero anche importantissimo il fatto che il mondo dello sviluppo dei gestionali basati su tecnologie affermate (Java e .Net per intenderci) è presente e consolidato. E lo rimarrà nel medio periodo.

Infine, tra i motivi metto una delle caratteristiche più interessanti della nostra piattaforma di sviluppo applicazioni: è un sistema gestito. All’inizio serve un certo periodo di adattamento perché puoi sviluppare quello che vuoi, ma seguendo dei binari. Passato il primo periodo trovi però questo aspetto molto positivo perché ti rendi conto che, senza Foundation, devi avere una maggiore responsabilità sui tempi di realizzazione e sui risultati.

Già il fatto che i nostri attuali clienti sviluppano progetti di lunga durata e vitali per il loro business sarebbe stato sufficiente come ragione per continuare a investire tanto su Instant Developer Foundation. Mettendo insieme anche gli altri motivi, la decisione è stata ancora più facile e immediata.

Un percorso con 4 traguardi

Ho pensato quindi: se dovessimo oggi, con un colpo di bacchetta magica, riscrivere tutta la nostra piattaforma di sviluppo software da zero come la vorremmo? 

Vogliamo un sistema di sviluppo che mantenga la compatibilità con i progetti esistenti rimanendo un ambiente gestito come l’attuale, con un IDE completamente web, che utilizzi tecnologie odierne come .NET 6 e Java 18 e con un rendering engine allo stato dell’arte della tecnologia. 

Il primo punto è per me imprescindibile. È fondamentale la piena compatibilità con tutti i progetti esistenti, perché tutti possano fruire subito e completamente del nuovo Foundation. 

Piena compatibilità ma con il nota bene della compatibilità tecnologica sul mondo attuale. Supporterà infatti le tecnologie oggi in voga, escludendo solo quelle non hanno più senso oggigiorno, come ad esempio .NET 2 o JAVA 1.6. Ed eventuali aggiustamenti delle applicazioni esistenti saranno sempre all’interno di un percorso gestito. 

Il secondo obiettivo: sviluppiamo applicazioni web e mobile, quindi anche l’IDE deve utilizzare queste tecnologie. Di conseguenza, avremo un nuovo IDE, basato su browser

Il terzo traguardo: a livello di tecnologie server, il codice di base delle nostre librerie non deve cambiare. E il motivo è ovvio: i progetti esistenti devono continuare a funzionare. Saranno però aggiornati ai nuovi framework .NET 6 e Java 18

Il quarto è la riscrittura completa del sistema di rendering. Lo faremo per permettere ai vostri progetti esistenti di funzionare meglio.

Tempo da record

Lo starter ha già dato il via e i traguardi li raggiungeremo con una progressione da quattrocentisti. 

Il primo pezzo, una buona parte dell’IDE Web, è già fatto. Per quest’anno è previsto il completamento. Nel 2022 potrai scegliere se usare l’IDE tradizionale o l’IDE Web, poi nel 2023 il passaggio sarà definitivo.

La corsa è in paralleIo. Da ottobre di quest’anno fino alla primavera del 2022 iniziamo la transizione degli ambienti server e la riscrittura del framework client. Taglieremo il filo di lana nel 2022.

Nel 2023 l’ultimo traguardo: eliminando l’IDE esistente potremo migrare il codice C++ dell’IDE in un sistema più generico e non legato ad una specifica tecnologia.

La forza del team allargato

I risultati importanti si raggiungono sempre con il supporto di una squadra. In questo caso sono due: il team di Instant Developer e il team delle centinaia di aziende e sviluppatori che usano Foundation.

Grazie per il supporto che ci hai dato e continui a darci. 

Se siamo arrivati a questo progetto e a questa visione è senza dubbio anche grazie a te.
Per saperne di più guarda il video della presentazione.