Le app sono tra i motivi principali per cui le persone si spostano sempre più frequentemente dalla navigazione desktop a quella mobile. Nel 2017, il numero di download di app era pari a 197 miliardi e, secondo alcune stime, potrebbe raggiungere i 353 miliardi entro il 2021.

Esistono milioni di app disponibili negli store, sia iOS che Android. Alcune hanno avuto successo, mentre altre hanno trovato difficoltà nel rimanere a galla in un mercato altamente competitivo come quello degli applicativi dedicati al mondo mobile.

C’è però un fattore in particolare che accomuna le app che hanno avuto successo tra gli utenti: un’interfaccia usabile, semplice e intuitiva.

La maggior parte degli utenti cerca applicazioni che siano in primo luogo belle da vedere e facili da utilizzare. Un’app visivamente accattivante è solitamente il risultato di un’attenta analisi alla ricerca di una user experience e di una user interface efficienti. Non a caso, i migliori sviluppatori di app per mobile ti diranno che è proprio a partire da questi due fattori che si può stimare il successo o l’insuccesso della stessa.

UI/UX design per app: la progettazione dell’esperienza dell’utente

È ormai chiaro che progettare un’app seguendo i principi dello UI/UX design permette di migliorare l’esperienza dell’utente. Per capirne l’importanza, ripassiamo un attimo le differenze tra User Experience e User Interface (abbiamo trattato l’argomento in modo più approfondito in questo post).

Cos’è la UI?

Spesso confusa con la UX, la UI è l’interfaccia utente ed è la parte dell’app con cui gli utenti interagiscono. Il design della UI deve quindi essere finalizzato ad un’interazione facile, divertente ed efficace.

Nel mondo IT, la User Interface riguarda quindi non solo gli smartphone, ma qualsiasi dispositivo che, tramite monitor o schermi, consenta agli utenti di interagire con le app. L’obiettivo primario è quello di fornire la migliore interazione possibile tra utente e app.

Cos’è la UX?

UX sta per User Experience. L’idea alla base del concetto di UX è quella di creare un prodotto finale che offra agli utenti la miglior esperienza possibile. L’obiettivo di una costante attenzione alla UX è quello di trasformare gli utenti sporadici in utenti fedeli, fornendo loro un’esperienza più che positiva.

La User Experience è quindi la responsabile della buona riuscita del viaggio effettuato dagli utenti attraverso un’app o un sito web.

UI e UX sono spesso nominate insieme perché, evidentemente, è solo lavorando su ambedue questi aspetti che si può ottenere un’app che sia al tempo stesso semplice, intuitiva e smart.

Perché la User Experience e la User Interface sono importanti nello sviluppo di un’app?

Per progettare un’app di successo è dunque fondamentale dedicare tempo, budget e risorse allo studio della User Experience e della User Interface. Molti sviluppatori creano app con ottime prestazioni, ma dimenticano di concentrarsi sui fattori di rischio che potrebbero portare l’utente a disinstallare l’app.

Investire sulla UX (e su una User Interface valida), invece, genera molti risultati positivi, riassumibili in tre punti:

Attira gli utenti

Una buona UI attira l’attenzione degli utenti e si traduce in un aumento del tempo di interazione con l’applicazione. Ovviamente, aumentare il tempo di permanenza non significa complicare la vita agli utenti: va da sé che essi dovrebbero invece essere in grado di navigare in maniera fluida. Solo in questo modo saranno spinti a rimanere all’interno dell’applicazione più a lungo (vedi ad esempio Instagram o Facebook).

Crea una buona impressione

In ambito app, l’abito fa il monaco, checché se ne dica. Per una startup o qualsiasi piccola impresa, ancor più che per un brand riconosciuto, una corretta UX è il primo modo per lasciare una buona impressione. Quando gli utenti visitano la tua app devono essere immediatamente “ingaggiati”, così che siano invogliati a continuare ad usarla.

Fidelizza i clienti

Le app più popolari hanno, va da sé, un numero di utenti molto alto. Applicazioni come Instagram, Facebook o Candy Crush, uno dei giochini più popolari per smartphone, hanno una UX eccezionale che ha attirato milioni di persone (anche miliardi, nel caso di IG e FB). È la soddisfazione per l’esperienza utente a renderli fedeli all’app, facendo sì che non la disinstallino nel giro di qualche giorno ma, al contrario, le dedichino un posticino costante sul loro telefonino.

Come creare una UI / UX efficace per la tua app mobile

L'importanza della progettazione della User Experience per app mobile è dunque fuori discussione. Cosa ben diversa, però, è passare dalla teoria alla pratica, soprattutto per chi è alle prime armi.

Ecco di seguito alcuni semplici ma essenziali suggerimenti per creare una User Experience e una User Interface davvero efficaci:

  1. Usa elementi convenzionali, quindi no a font troppo complessi o ad icone che su altre app hanno un altro significato;
  2. Mantieni una certa uniformità nell’interfaccia: grafica, cromatica, di spazi;
  3. Non ostacolare l’efficienza dell’app con funzioni che non servono davvero e che rischiano di confondere l’utente o di spostarlo dal percorso di navigazione ideale;
  4. Rendi il tuo applicativo più interattivo possibile;
  5. Non complicare ciò che può essere semplificato.

Sono cinque piccole regole che possono aiutarti nella parte operativa. Prima, però, è bene che tu svolga un approfondito lavoro di analisi, studio e progettazione: devi metterti nei panni dell’utente e capire esattamente cosa vuole. Qui, ad esempio, abbiamo spiegato come fare questo importantissimo lavoro preliminare quando devi sviluppare sistemi gestionali: ma i meccanismi sono sempre validi.

Ricorda: una buona User Experience è la chiave del successo di un’app.