Instant Developer, Sviluppo software

Instant Developer Foundation 22.5 e Fluid: il futuro comincia da qui

| 8 Novembre 2022 | Luca Baldini
Instant Developer Foundation 22.5

La versione 22.5 di Instant Developer Foundation rappresenta un passo tangibile verso il futuro di Instant Developer. Il nuovo motore grafico Fluid è infatti il primo punto concreto di unione tra Instant Developer Foundation e Cloud.

Guardare avanti però non basta. Non sempre chi sviluppa software può andare alla stessa velocità dell’evoluzione delle tecnologie. Per aiutare chi deve affrontare questo problema, dopo avere introdotto il supporto a JDK17 nella main release precedente, con la versione 22.5 abbiamo ampliato la compatibilità con Java grazie all’introduzione del supporto a JDK8

Vediamo qualche dettaglio in più di entrambe le novità.

Fluid, la nuova anima grafica

Il progetto di implementazione del nuovo motore grafico Fluid nasce dalla necessità di risolvere una serie di problematiche che derivano dalle caratteristiche del software moderno e dalle sempre più importanti esigenze di personalizzazione.

La riflessione che mi ha portato a decidere di implementare questa innovazione ha delle radici molto profonde e degli obiettivi sfidanti. Per comprendere meglio i motivi di questa decisione e i vantaggi che porterà a chi usa Instant Developer, guarda il video della presentazione di Fluid a Instant Developer Evolution Day.

Ma cosa devi sapere per passare a Fluid?

Innanzitutto, che è un’opzione e quindi puoi decidere tu se e quando farlo. La procedura è semplice: apri il tuo progetto, aggiorna le librerie, attiva Fluid nei parametri di compilazione, prova a compilare il progetto e testa l’applicazione segnalandoci eventuali comportamenti che ritieni anomali.

Per fare questo tipo di segnalazioni puoi usare il ticket speciale di malfunzionamento con il nuovo ambito “Fluid” allegando screenshot che ci permettano di identificare in modo puntuale il problema. Faremo rilasci costanti per portare Fluid allo stato dell’arte il più velocemente possibile.

20221104 Blog IDF 22.5 BODY WHITE Instant Developer

Un altro aspetto da considerare con attenzione riguarda le personalizzazioni dei progetti esistenti. Infatti, quando attivi Fluid, le personalizzazioni presenti per il tema di Foundation vengono disabilitate. Se hai delle personalizzazioni dovrai quindi riscriverle tenendo conto delle caratteristiche di funzionamento del motore Fluid.

Per darti tutte le informazioni che ti consentano di riottenere le tue personalizzazioni nel nuovo progetto che usa Fluid, abbiamo aggiunto articoli di approfondimento specifici nella documentazione. E nei prossimi mesi organizzeremo un webinar per darti informazioni ancora più complete e tutti gli ulteriori chiarimenti necessari. Perché Fluid è una novità concreta del presente ma è anche il motore grafico che servirà il software sviluppato con Instant Developer nei prossimi anni.

JDK8: ancora più compatibilità con Java

Con la versione 22.0 di Foundation abbiamo introdotto il supporto a JDK17 e Tomcat 10 deprecando quello per le versioni precedenti di entrambi. Fino a quel momento, Foundation era compatibile con JDK6, una versione molto datata, per agevolare chi aveva installato nei propri server versioni datate di Java.

Abbiamo deciso di compiere il grande salto della versione 22.0 perché JDK6 era limitante anche per noi in quanto era ormai quasi impossibile trovare le versioni di Java da installare. Un motivo altrettanto importante è stata l’impossibilità di usare nuove feature essenziali che però avevano solo le versioni più recenti del JDK.

Dopo il passaggio alla versione 17, alcuni clienti, pur apprezzando e capendo la necessità di introdurre questa novità, ci hanno comunicato di non essere pronti perché fermi alla versione stable precedente supportata da Oracle, ovvero JDK8. Abbiamo così deciso di supportare JDK17, JDK8, Tomcat 9 e Tomcat 10.

Ci siamo infatti resi conto che, in un mondo così frammentato, questa possibilità sarebbe stata un’ancora di salvezza per chi deve necessariamente fare i conti con clienti o sistemi che non sono pronti al passaggio alla tecnologia più moderna.

Ma come funziona ora la gestione della compatibilità tra queste versioni? Foundation cerca di identificare quale versione di Tomcat e del JDK stai usando e cambia il codice in funzione di tali versioni. Se preferisci non usare questo automatismo, puoi disabilitarlo.

Tutti gli altri aggiornamenti

Fluid e il supporto a JDK8 sono solo le due più importanti novità di questa versione. Perché, come in tutti gli aggiornamenti, abbiamo ascoltato le richieste provenienti dal Forum, dalle sessioni di assistenza e dai contatti diretti del nostro reparto commerciale. E tra queste ne abbiamo selezionate veramente tante. In Foundation 22.5 troverai infatti più di 120 correzioni e più di 50 tra novità e miglioramenti.

Scopri tutti i dettagli nelle note di rilascio.

Buon lavoro!

Luca Baldini
Product Manager
Mi occupo dello sviluppo dei prodotti Instant Developer. Incuriosito da tutto ciò che succede mi interesso di scienza, informatica, musica e biologia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


Potrebbe Interessarti

Webinar: Le novità di Instant Developer Cloud 22.5

Nel webinar sulle novità della release 22.5 di Instant Developer Cloud , Giuseppe Lanzi, responsabile dei reparti Customer Care e Systems e Paolo Giannelli, responsabile...

Leggi Tutto

Instant Developer Cloud 22.5: esperienze migliori per te e il tuo software

Instant Developer Cloud 22.5 è una versione progettata per una migliore esperienza di utilizzo da parte degli sviluppatori e di fruizione delle applicazioni per gli...

Leggi Tutto

Webinar: Tutto sui componenti Instant Developer Foundation

I componenti sono una funzionalità di Instant Developer Foundation che permette di utilizzarne tutta la sua potenza durante lo sviluppo di software. Conoscere il comportamento...

Leggi Tutto

Rimani Aggiornato

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere aggiornamenti su novità, eventi, release, webinar e tante altre notizie sui prodotti Instant Developer.