Sono state settimane fuori dal comune, queste appena passate: l’emergenza Coronavirus ha pian piano cambiato le abitudini, a partire da quelle professionali, costringendo molti allo smart working e a riorganizzare le attività lavorative. Tutto questo non ha però cambiato di una virgola i nostri piani di uscita della release 20.0 di Instant Developer Foundation. Anzi, mai come in questo periodo abbiamo incrementato la nostra attività e il nostro impegno per fornire ai nostri clienti tutto il supporto necessario a superare al meglio questo momento. 

Non solo attivando iniziative di solidarietà digitale ma, appunto, rimanendo attivi al 100% per fornire regolarmente assistenza e aggiornare le nostre piattaforme di sviluppo. 

Anche per questo motivo la nuova release ha acquistato un’importanza cruciale: introduce infatti alcune novità significative che aprono le porte a un mondo di opportunità e lo fanno garantendo semplicità e velocità di esecuzione. Perché mai come in questo periodo sappiamo quanto sia importante poter lavorare al massimo dell’efficienza e della produttività. Di cosa stiamo parlando? Ve lo diciamo subito, entrando immediatamente nel vivo di questa nuova versione. 

Cosa cambia nella release 20.0 di Instant Developer Foundation

Siamo sempre in contatto con i nostri clienti e abbiamo quindi sviluppato una grande abitudine all’ascolto e ad agire di conseguenza. È per questo che molte delle nuove implementazioni riguardano proprio richieste che arrivano direttamente da chi utilizza Instant Developer Foundation tutti i giorni per il proprio lavoro. 

In altri casi, le modifiche sono quelle evoluzioni necessarie che rispondono prontamente ai cambiamenti tecnologici e consentono ai nostri clienti di ridurre drasticamente i costi di manutenzione del loro software. In questa versione abbiamo fatto significative implementazioni di questo tipo, aggiungendo importanti funzionalità che non erano presenti nelle versioni precedenti e che aprono nuove strade e nuove possibilità per chi sviluppa con Instant Developer Foundation, consentendo loro di rispondere ancora più efficacemente alle nuove sfide imposte dalla Digital Transformation.

Vediamo di cosa si tratta.

Novità di particolare rilevanza

  • WKWebView su iOS: È stato aggiornato il template utilizzato da Instant Developer Foundation per la creazione del pacchetto per iOS delle applicazioni ibride. Tale aggiornamento è stato necessario poiché Apple ha deciso di rifiutare, a partire dal 1° luglio 2020, tutte le nuove applicazioni iOS che utilizzassero ancora la classe UIWebView, classe del framework iOS necessaria per mostrare la parte web delle app mobile sui dispositivi. Tale imposizione da parte di Apple ha richiesto l’aggiornamento del template e la sostituzione della classe UIWebView con la classe WKWebView, diversa sia negli eventi che nel funzionamento. L’aggiornamento porta con sé una novità interessante: le applicazioni avviate su dispositivo sono dal 50% all’80% più veloci di prima poiché la nuova classe WKWebView esegue le applicazioni dopo averle compilate mentre la classe precedente eseguiva il JavaScript utilizzando l’interprete anche durante l’esecuzione. Gli utenti non dovranno far altro che aprire la versione 20.0, aggiornare le librerie del loro progetto e rigenerare il pacchetto per iOS con la nuova versione di Instant Developer Foundation.
  • Integrazione di componenti grafici JavaScript di terze parti: Una delle funzionalità più richieste dai nostri clienti era quella di poter integrare componenti grafici JavaScript (componenti per la creazione dell'interfaccia utente nel browser). Questa operazione era complicata perché, per poter integrare componenti client di terze parti, occorreva conoscere a fondo il framework RD3 di Instant Developer Foundation affinché il JavaScript del componente grafico si integrasse con il framework. In versione 20.0 abbiamo reso molto più semplice integrare qualunque componente grafico di questo tipo. Per farlo è sufficiente creare un’apposita classe wrapper in JavaScript che adatti il componente di terze parti con un’interfaccia molto semplice di adattamento con il framework di Instant Developer Foundation. Dalla versione 20.0 è quindi sicuramente più semplice incorporare nuovi componenti grafici scrivendo solo qualche riga di codice. Abbiamo anche preparato due progetti di esempio che mostrano come integrare componenti sviluppati da altri all’interno delle proprie applicazioni. Tre nuovi articoli della documentazione (dai quali si accede ai progetti di esempio) descrivono passo passo le operazioni da eseguire fino alla completa integrazione.

Miglioramenti e correzioni

  • Oltre 45 miglioramenti delle funzionalità esistenti: Sono stati implementati più di 45 miglioramenti alle funzionalità già esistenti. Tali miglioramenti riguardano quasi tutti i moduli di Instant Developer Foundation: dall’IDE al framework Document Orientation, dai book ai pannelli fino al framework JavaScript utilizzato dalle applicazioni web. Sono stati supportati nuovi tipi di dato su MySql e sono stati aggiunti nuovi parametri di compilazione che permettono agli utenti di attivare le nuove funzionalità solo nelle nuove applicazioni o, solo se lo desiderano, nelle applicazioni già esistenti. La maggior parte dei miglioramenti sono stati suggeriti dagli utenti via forum, via CRM e, a volte, anche durante le sessioni di assistenza al corretto utilizzo di Instant Developer Foundation.
  • Più di 130 correzioni delle funzionalità esistenti: Sono state implementate più di 130 correzioni alle funzionalità esistenti in particolare legate ai temi grafici Bootstrap ed Ionic. E potete partire da questo articolo della documentazione per esplorarle tutte.

Queste che ho descritto sono solo alcune delle novità introdotte dalla nuova release. I miglioramenti apportati sono molti di più e per apprezzarli tutti non vi resta che aggiornare la vostra installazione a Instant Developer Foundation 20.0.

Ci vediamo sul forum per scambiarci commenti ed opinioni.

Buon lavoro a tutti!