Instant Developer, Sviluppo software

Instant Developer Cloud 24.0: Sviluppa con stile, proteggi il tuo lavoro

| 11 Marzo 2024 | Luca Baldini
Instant Developer Cloud 24.0

Instant Developer Cloud 24.0 si è vestito con una nuova grafica più moderna, così da oggi ti offre un ambiente di lavoro ancora più piacevole e intuitivo

Ma l’estetica è solo uno dei punti forti di questa nuova release. I miglioramenti apportati al motore grafico Fluid garantiscono infatti una grande solidità nell’utilizzo dei pannelli. E, come sempre, Instant Developer Cloud ti offre un’efficace protezione da diverse breaking change garantendo la continuità del tuo lavoro nonostante modifiche a browser e librerie di terze parti molto impattanti.

Vediamo qualche dettaglio in più.

Nuova veste grafica per un’esperienza di sviluppo più piacevole

L’interfaccia utente dell’IDE di Instant Developer Cloud 24.0 è stata completamente ridisegnata per offrirti un’esperienza visiva moderna e raffinata. 

Ogni elemento è stato curato per rendere il tuo lavoro di sviluppo non solo più produttivo ma anche più gratificante. Con l’IDE interagisci quotidianamente, per molte ore al giorno. Un’interfaccia più piacevole favorisce concentrazione e creatività.

Ma cosa c’è di nuovo?
Dalle icone ai menu, ogni elemento è stato ridisegnato con un look elegante e contemporaneo.
Puoi scegliere tra la modalità chiara e scura quella che meglio si adatta alle tue preferenze e all’ambiente di lavoro, per un comfort visivo ottimale in qualsiasi condizione.
L’interfaccia è stata progettata per essere più intuitiva e reattiva, permettendoti di trovare facilmente ciò che cerchi e di lavorare senza interruzioni.

Un Fluid più solido

Il motore grafico Fluid è stato aggiornato con tutti i miglioramenti apportati a Instant Developer Foundation e altre correzioni, garantendo così una migliore esperienza nella gestione dei pannelli.

I vantaggi di sviluppare un unico motore per entrambe le piattaforme sono sempre più evidenti. 

Gli sviluppatori che utilizzano i “pannelli Fluid” ci stanno inviando feedback sempre più positivi.
Come spesso succede con le grandi novità, all’inizio i margini di miglioramento erano ampi. Ma ora, anche a chi si è fatto scoraggiare dalle prime difficoltà, posso assicurare che è arrivato il momento di investire su questa nuova modalità di sviluppo.
Siamo infatti arrivati a garantire un livello di solidità elevatissimo e siamo già pronti per le prossime evoluzioni.

E nel 2024 i miglioramenti saranno implementati con maggiore frequenza perché rilasceremo un’altra versione principale di Cloud e due versioni principali anche per Foundation! 

Il tuo scudo per le breaking change

Mi piace ricordare spesso uno dei nostri grandi impegni per chi sviluppa con Instant Developer: Mai più breaking change!

È un aspetto spesso sottovalutato, un lavoro sottotraccia che compiamo incessantemente. Non si tratta di nuove funzionalità, ma di preservare il tuo lavoro da futuri guai. L’informatica è un universo in perenne cambiamento e, se non seguissimo il suo ritmo, finiremmo con l’essere travolti da problemi, glitch e malfunzionamenti vari.

In pratica, dobbiamo rincorrere costantemente l’evoluzione digitale, un compito che ci prendiamo noi sulle spalle con determinazione. Questa dinamica spesso passa inosservata perché, quando tutto funziona bene, lo sviluppatore che usa Instant Developer semplicemente non se ne accorge. Ma è proprio questo il nostro obiettivo: lavorare perché tu non debba mai affrontare inconvenienti, permettendoti di continuare a sviluppare senza intoppi.

Come potrai verificare nelle note di rilascio, per questa nuova release abbiamo affrontato e risolto tre breaking change, impattanti a vari livelli. 

I produttori di browser hanno rimosso il supporto per WebSQL dai browser e anche Chrome si è allineato. Se non si agisce per risolvere il problema, dalla versione 124 di Chrome (10 aprile) e in ogni caso dopo il 28 maggio, gli utenti che avvieranno un’applicazione offline tramite un browser desktop otterranno un errore perché l’app non troverà più il database SQLite. Ma nella versione 24.0 di Instant Developer Cloud abbiamo ripristinato il supporto nativo per SQLite nei browser includendo un componente WebAssembly che supporta SQLite. Ciò ha comportato la necessità di riadattare le librerie di accesso ai dati per far sì che funzionino esattamente come prima della sostituzione del motore di database. Il risultato è che gli utenti delle app ricompilate con la nuova release non avranno problemi.

Un secondo problema risolto riguarda le notifiche push per Android. Il produttore di Firebase ha preso la decisione (non negoziabile) di cambiare modelli e API rendendo obsolete quelle precedenti. Questo significa che a partire dal prossimo 20 giugno le API legacy semplicemente smetteranno di funzionare e, di conseguenza, le notifiche. Noi abbiamo attivato un nuovo tipo di notifiche e, con la ricompilazione delle app con la nuova versione di Cloud e la semplice impostazione di una proprietà, le notifiche push per Android funzioneranno come ora.

Infine, abbiamo risolto il problema creato dall’introduzione delle nuove direttive CSS per il controllo visuale delle scrollbar in Chrome 121 e dall’eliminazione del supporto alla direttiva overflow:overlay. Senza il nostro intervento di ripristino del comportamento delle scrollbar, l’esperienza utente ne avrebbe sicuramente risentito. Quindi un piccolo intervento, ma un grande impatto sulla percezione che ha l’utente della qualità delle applicazioni. E tutto questo senza che chi sviluppa con Instant Developer debba riadattare il codice dell’applicazione ai nuovi framework.

Componenti di sistema sempre aggiornati

Per mantenere Instant Developer Cloud solido e sicuro, aggiorniamo regolarmente i componenti di sistema, come le tecnologie server, i pacchetti client e le librerie di sicurezza. Con questi aggiornamenti garantiamo la compatibilità con le tecnologie più recenti e avanzate e ti proteggiamo dalle vulnerabilità e da problemi immediati e futuri.

Gli aggiornamenti di Docker, di Node.js (che ora è passato alla versione 18) e di alcune applicazioni preinstallate nei server di pubblicazione di Instant Developer Cloud sono solo alcune delle evoluzioni che vanno in questa direzione.
Nelle note di rilascio puoi vederle tutte.

Passa alla 24.0

Una UI rinnovata, un motore grafico più solido, interventi per la protezione dalle breaking change e aggiornamenti di sistema puntuali: la versione 24.0 di Instant Developer Cloud è un passo avanti significativo in termini di esperienza utente, stabilità e sicurezza.


Ecco perché ti consiglio di aggiornare subito Instant Developer Cloud!

Luca Baldini
Product Manager
Mi occupo dello sviluppo dei prodotti Instant Developer. Incuriosito da tutto ciò che succede mi interesso di scienza, informatica, musica e biologia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Potrebbe interessarti

Instant Developer e PayPal: l’integrazione in 3 passaggi

Nella realizzazione di applicazioni web B2C per la vendita di prodotti e servizi verso gli utenti finali è sempre necessario integrare uno o più sistemi...

Leggi Tutto

Comunicazione Backend–Frontend efficace: Una Guida con Instant Developer

In un mondo dove le applicazioni diventano sempre più complesse, rendere efficace la comunicazione backend - frontend è più che mai fondamentale. Instant Developer non...

Leggi Tutto

Un nuovo compagno di viaggio: spazio ai device, spazio alle idee!

Nel cuore della nostra azienda, c'è la convinzione che i migliori strumenti potenzino i migliori talenti. Ecco perché il team di Instant Developer ha ricevuto...

Leggi Tutto

Rimani Aggiornato

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere aggiornamenti su novità, eventi, release, webinar e tante altre notizie sui prodotti Instant Developer.

    Presa visione dell'informativa (disponibile qui) resa da Pro Gamma SpA, acconsento al trattamento dei miei dati personali per l'invio di newsletter.*