Instant Developer Cloud 22.5 è una versione progettata per una migliore esperienza di utilizzo da parte degli sviluppatori e di fruizione delle applicazioni per gli utenti finali.

In questa release trovi miglioramenti che vanno proprio in questa direzione: ottimizzazione del debug, della generazione del codice, della sincronizzazione e tanto altro.

Il tutto accompagnato, come sempre, dall’aggiornamento di pacchetti e driver per risolvere i problemi generati da fornitori di terze parti e confermando la promessa che non ci saranno breaking change.

Vediamo una sintesi delle implementazioni principali.

Un’esperienza di generazione del codice più rapida

Con l’ottimizzazione del generatore del codice, le tue app si avviano molto più velocemente. Il tempo di avvio è di circa il 40% inferiore rispetto alla versione precedente.

Anche per il sistema di aggiornamento live delle app in esecuzione all’interno dell’IDE hai un vantaggio in più. Con Instant Developer Cloud 22.5 non devi infatti più fermare e riavviare l’applicazione per testare le modifiche: puoi farlo immediatamente dopo averle applicate. 

Un’esperienza di debug ottimizzata

In Instant Developer Cloud 22.5 trovi un modulo di debug diverso. E le differenze sono tutte in positivo: funziona meglio, ha una User Experience migliorata e ha uno scopo più ampio. Adesso puoi infatti valutare più precisamente l’impatto dell’applicazione sui database: quando l’applicazione li carica troppo e in quali operazioni viene fatto. In breve, ora hai a disposizione un profiler dei carichi dell’applicazione sui database.

Tra le ottimizzazioni della UX segnalo le query che rimandano sempre alla riga di codice che le ha generate, i messaggi raggruppati in blocchi relativi alla funzione che li ha generati e il miglioramento della visualizzazione dello stack trace delle eccezioni (per ogni operazione viene mostrato il numero di query eseguite).

Un’esperienza di sincronizzazione più stabile

Le correzioni apportate al framework di sincronizzazione sono particolarmente sensibili perché questo framework ha un’importanza fondamentale. È però un sistema complesso, dove gli sviluppatori che usano Instant Developer Cloud non riescono facilmente a metter mano. In alcuni casi sporadici questo può dare la sensazione che il sistema non sia del tutto stabile. Per ovviare a questo possibile inconveniente, abbiamo apportato correzioni che risolvono casi di bordo. Il risultato è la stabilizzazione delle applicazioni di chi ha provato queste modifiche in Beta e, di conseguenza, di chi aggiornerà Instant Developer Cloud alla versione 22.5.

Un’esperienza su Android più semplice

Varie modifiche alle politiche di gestione del sistema operativo Android, anche in questo caso indipendenti dalla nostra volontà, rendevano la vita difficile agli sviluppatori.

Siamo quindi intervenuti sul template del launcher per ovviare al fatto che le modifiche al servizio di safe-browsing presente in Android causavano seri problemi di lentezza nella connessione al server di sincronizzazione. Questo peggiorava ovviamente l’esperienza utente, ma per te è sufficiente aggiornare a Instant Developer Cloud 22.5 e il problema è risolto. 

Continua quindi l’opera di ottimizzazione rispetto alle tante (e spesso molto impattanti) variazioni che avvengono nel tempo nei sistemi operativi mobile.

Un’esperienza di programmazione al riparo dalle breaking change

Continua, come sempre, l’aggiornamento di pacchetti e driver, dove e quando necessario.

Il vantaggio di usare Instant Developer è proprio quello di avere nelle mani uno strumento sempre allineato, che ingloba e risolve i problemi generati da fornitori di terze parti (Android, iOS, PostgreSQL, Node.js, ecc…)

Il tutto con la promessa che non ci saranno breaking change. Una promessa che abbiamo sempre mantenuto e che continueremo a mantenere.

A proposito di questo, abbiamo apportato tre modifiche al comportamento delle applicazioni. A nostro giudizio queste modifiche non comprometteranno il funzionamento del tuo software. In ogni caso, hai tutte le indicazioni per tornare velocemente al comportamento precedente, se necessario per qualsiasi motivo.

Vuoi saperne di più? Trovi tutto, assieme alla descrizione degli oltre 60 miglioramenti e una decina di correzioni, nelle note di rilascio.

Aggiorna subito a Instant Developer Cloud 22.5!