Alfa Laval ottimizza la struttura produttiva implementando un sistema di reporting a feedback immediato

Alfa Laval è leader globale in tre tecnologie chiave, tutte di vitale importanza nei processi industriali: scambio termico, separazione e movimentazione dei fluidi. Lo stabilimento italiano di Alonte nel vicentino è composto da cinque complessi produttivi in cui queste tecnologie diventano valore per i clienti. In funzione delle richieste della casa madre, lo stabilimento deve produrre mensilmente una serie di dati di controllo di gestione molto complessi che riguardano tutti gli aspetti dell’organizzazione aziendale.

Pierangelo Callegari, capo ufficio controllo di gestione, dice: “Tutti i mesi dobbiamo preparare più di 20 fogli Excel che riassumono in cifre tutti i KPI che teniamo sotto controllo. Sono circa 10.000 rilevazioni ed elaborazioni al mese. I nostri sistemi ERP contengono molti di questi dati, ma in modo sparso, così occorre un grande sforzo di rielaborazione e di integrazione. Ecco perché avevamo bisogno di implementare un sistema di reporting automatizzato.”

Alfa Laval ha realizzato il nuovo sistema di reporting per lo stabilimento di Alonte utilizzando Instant Developer, una piattaforma per lo sviluppo di applicazioni mobile e web ad alta produttività. L’implementazione è stata eseguita da programmatori “line of business” in collaborazione con un consulente esterno e la prima versione ha richiesto meno di 20 giorni uomo complessivi di lavoro.

Dati, dati dappertutto

Le procedure di rilevazione e controllo decise dalla casa madre svedese richiedono l’estrazione di dati da diversi ERP e gestionali dipartimentali, fra i quali: Jeeves, BCPS, Easy Pilot, ecc. I dati raccolti nel data warehouse del controllo di gestione richiedono l’elaborazione giornaliera di circa 5.000.000 di record da più di 10 database e fonti dati diverse. Prima di entrare a far parte della griglia di reporting, i dati devono essere integrati manualmente con ulteriori rilevazioni non presenti in nessun gestionale.

Oltre a preparare i dati mensili per il sistema di controllo di gestione, Alfa Laval voleva predisporre una serie di cruscotti dipartimentali per fornire un feedback immediato sulle performance dei vari processi produttivi e per raccogliere i dati ulteriori necessari al controllo di gestione.

Pierangelo Callegari ci ha confidato: “Inizialmente abbiamo valutato un sistema di Business Intelligence, ma ci siamo resi conto che i costi di implementazione sarebbero stati elevati e non avremmo ottenuto tutti i risultati che ci servivano, come ad esempio la raccolta dei dati integrativi”.

100% flessibile

Dopo aver scartato l’adozione di strumenti di Business Intelligence, il controllo di gestione ha valutato l’utilizzo di strumenti di sviluppo nativi, ma questa scelta avrebbe richiesto personale altamente qualificato, tempi lunghi e soprattutto dipendenti dalle priorità del reparto IT internazionale.

Ricercando una soluzione fra gli strumenti RAD, Alfa Laval ha valutato Instant Developer e dopo la fase di prototipazione iniziale, il responsabile del progetto racconta così i motivi della scelta: “Instant Developer era abbastanza semplice da usare da parte del nostro personale interno, permetteva di integrare tutte le sorgenti dati che dovevamo trattare ma soprattutto era flessibile. Potevamo realizzare tutto quello di cui avevamo bisogno.”

Feedback immediato per tutti

Senza dover perdere tempo a cercare personale con conoscenze di programmazione avanzate, Alfa Laval ha potuto dedicare un proprio programmatore che è diventato produttivo nell’uso di Instant Developer in pochi giorni di affiancamento, grazie alla modalità training on the job che Pro Gamma mette a disposizione.

Dice Marco Orio, programmatore: “Instant Developer permette di programmare in modo quasi completamente visuale. Questo rende più facile usare schemi dati molto complessi come quelli di un ERP come Jeeves. E in più l’applicazione che ho costruito è web e utilizza Ajax, ma io non ho dovuto occuparmi dei dettagli di queste tecnologie”.

In soli 20 giorni uomo, Alfa Laval è riuscita a produrre la prima versione del sistema di reporting che comprendeva uno schedulatore notturno per la raccolta dei dati di reporting e un’applicazione web installata nel proprio private cloud per la presentazione degli stessi sotto forma di cruscotti grafici.

A livello dell’organizzazione della produzione, i risultati dei feedback sono stati incredibili. Tutti i responsabili di reparto consultavano i dati e correggevano le anomalie attraverso azioni correttive per ottenere i punteggi più alti possibile nella balanced scorecard. Nel giro di pochi mesi, tutti erano allineati agli obiettivi aziendali.

Laura Palmieri, controller, racconta: “Ci siamo resi conto dell’importanza del sistema quando per ragioni organizzative abbiamo dovuto interrompere il servizio per un giorno: i telefoni non smettevano mai di squillare. Ed erano le stesse persone che prima si accontentavano di vedere i dati una volta al mese!”.

Il TCO più basso del mondo

Quando un sistema diventa così importante per il business, la continuità di servizio è un fattore fondamentale. Ma allo stesso tempo deve essere evoluto per rimanere adeguato ad un contesto aziendale molto dinamico. Ed è proprio su questi due ulteriori problemi, continuità e manutenibilità, che Instant Developer ha prodotto una soluzione sorprendente.

Pierangelo Callegari ci dice: “Negli ultimi anni il sistema non si è mai fermato, tutte le mattine i dati sono aggiornati. E quando abbiamo avuto il dubbio che qualcosa non fosse andato a buon fine, i sistemi di debug e logging completamente integrati hanno permesso di comprendere l’accaduto nel giro di un paio d’ore”.

Laura Palmieri aggiunge: “Spesso le specifiche cambiano: la nostra casa madre ci chiede dati diversi e gli algoritmi di calcolo devono essere aggiornati. Lavoro a fianco di Marco e talvolta del consulente Pro Gamma che ci aiuta nelle parti più complicate. Nei giro di due giorni il lavoro è sempre finito!”.

Le buone idee non rimangono mai sole

I risultati ottenuti sono stati eccellenti ed insperati prima di allora. Non solo lo stabilimento di Alonte produce automaticamente la maggior parte dei report di controllo di gestione, ma il feedback immediato ha consentito ai responsabili di reparto di migliorare le proprie performance allineandosi agli obiettivi aziendali.

Questo sistema è stato talmente utile che si sono moltiplicate le richieste di implementazione da parte dei capi reparto e così sono nate altre utili applicazioni a corredo quali: controllo qualità, controllo accessi, stampa etichette, gestione personale esterno, prenotazione visite esterne, gestione OEM, eccetera.

Pierangelo Callegari conclude: “Oggi Instant Developer è parte integrante dell’operation del nostro stabilimento. Non avremmo esitazione a raccomandarlo a chiunque desidera migliorare i propri processi industriali.”

Pro Gamma è fiera che Instant Developer abbia aiutato Alfa Laval a raggiungere i propri obiettivi e continuerà ad accompagnarla in ogni prossima sfida tecnologica.

Pierangelo Callegari, Capo ufficio controllo di gestione, Alfa Laval

Informazioni su Alfa Laval

Alfa Laval focuses on energy optimization, environmental protection and food production through our technological leadership in heat transfer, separation and fluid handling. With more than 1900 patents, we provide worldwide solutions in areas that are vital to society both today and for the future.

Alfa Laval’s worldwide organization helps customers in nearly 100 countries to optimize their processes. We have 28 major production units (15 in Europe, 8 in Asia, 4 in the US and 1 in Latin America). The company has some 16 000 employees, the majority of whom are located in Sweden, Denmark, India, China, the US and France.

Alfa Laval Reporting: applicazione web per il controllo di gestione

Settore: Business Intelligence
Dipartimento aziendale: Controlling
Vantaggi per il cliente: Allineamento KPI aziendali / Riduzione costi di rilevazione ed elaborazione dati
Tempo di sviluppo: 20 giorni uomo (prima versione)
Tecnologia: 100% Instant Developer
Applicazione Web RIA: Architettura .NET 4.0
Database: SQL Server 2012, DB2/400, MY SQL, Access
Applicazione mobile: iOS & Android offline
Alternative scartate: Visual Studio, Business Objects